Il punto G femminile:  sei pronta a trovarlo per aumentare il tuo piacere?

Alzi la mano chi lo sa! Dove si trova esattamente il punto G femminile?

E’ davvero così importante per il piacere femminile?

Sì e no.. perché la sensibilità al piacere può essere molto differente da donna a donna, quindi l’esatta conoscenza del punto G può determinare grandi cambiamenti in alcune donne nel loro modo di vivere il piacere, mentre per altre può non essere altrettanto importante. Inoltre può non localizzarsi sempre allo stesso punto perché la fisiologia delle donne è differente.

Vediamo di rispondere però al quesito più importante, cioè come trovare il punto G femminile!red-passion-11-b-w-red-filter_l

Come trovare il punto G femminile

Pronta? Fai questa ricerca in un momento tranquillo della giornata, quando non rischi di essere interrotta. Chiudi il telefono, il tuo computer o il tuo tablet, concentrati e stenditi sul letto:

  • Inserisci due dita nella vagina, con il palmo della mano rivolto verso le piccole labbra e il clitoride.
  • Inizia a muovere le dita e a “sentire” il mondo circostante, la parte dura è l’osso pubico che sormonta la vagina
  • Una volta che hai individuato l’osso pubico prosegui nella tua ricerca tattile e continua l’esplorazione fino a dietro un rigonfiamento, seguito da una depressione
  • La parte che si trova alla fine di questo rigonfiamento è dove si trova il punto G!

Il punto G femminile quindi è un’area strettamente vicina all’osso pubico, che può variare in grandezza e profondità. Sapere come trovare il punto G è importante, ma non significa che sia quello l’ingresso diretto al piacere. E’ un punto in cui la stimolazione risulterà più gradevole e intensa fino a raggiungere l’orgasmo femminile tanto amato, ma appunto è un tessuto che deve essere adeguatamente eccitato durante il rapporto.  Non si tratta di un pulsante automatico ma di un organo che deve essere sapientemente “lavorato”.

Intanto è importante che tu riesca a trovarlo. Mi raccomando: devi avere la vagina adeguatamente lubrificata per permettere alle dita di scorrere facilmente e localizzare il punto G.

Come trovare il punto G femminile se siete tese e non rilassate? Impossibile!

Considerate che il punto G femminile, anche se è situato più internamente, si gonfia esattamente come il clitoride ma a differenza dello stesso è direttamente responsabile della eiaculazione femminile. Inoltre grazie alla sua stimolazione si possono avere orgasmi multipli, senza che il pene penetri in profondità.

Infatti il punto G, anche se non immediatamente visibile, è localizzato tra i 3 ed i 6 cm dell’inizio della vagina: come dire che il piacere inizia davvero all’esterno, per poi proseguire sempre più in profondità. 

 Per trovare il punto G femminile puoi anche farti aiutare dal partner, per rendere questa ricerca ancora più eccitante e coinvolgente. E’ importante però essere inizialmente molto delicati, perché una eccessiva pressione può essere percepita in maniera sfavorevole.

 Ti ricordo però che devi avere una adeguata lubrificazione vaginale per facilitare la “palpazione” attorno all’osso pubico.

 Tu sai dove si trova il tuo punto G?

Hai usato una tecnica particolare per trovarlo?

Ti ha dato più piacere?

Guida gratuita: Come Fare l’Amore : 3 segreti dei “Morsi di Piacere” per far impazzire il tuo uomo

come fare l'amoreSe vuoi scoprire un modo semplice e immediatamente applicabile per raggiungere orgasmi strabilianti e per far eccitare il tuo uomo, scarica la tua guida gratuita: Come Fare l’Amore : 3 segreti dei “Morsi di Piacere” per far impazzire il tuo uomo.

scarica la guida

 

Tagged As: ,

Non c'e' ancora nessun commento... Lascialo tu per prima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • UN REGALO PER TE!

    New Graphic
  • CHIEDILO A JUANA


    Vuoi maggiori informazioni sui prodotti o vuoi contattarmi per una consulenza privata?


  • SEGUICI SU FACEBOOK